Tag

, , , , , , ,

La vita la chiudi in un paio di scarpe, la trovi li, in ogni centimetro calpestato, spalmato su ogni pavimento che ti ha sorretto. Non si capisce come possa ritrovarti a buttar via acqua dagli occhi fermandoti ad osservare un paio di scarpe. Le più preziose, le più comode, tremendamente belle, ora più di allora. Loro hanno visto quello che tu hai visto, hanno evitato che ti bagnassi i piedi nei giorni di pioggia torrenziali. Tu, che con tutta quella vita li potrai affezionarti ad un paio di scarpe? Si. Superficiale? Si, per una volta, si. Sono state compagne di viaggi, di avventure che non avresti detto mai, giorni e giorni insieme senza dirsi niente. Hanno sferrato calci nei denti a situazioni di polvere di ruggine, hanno sorretto i talloni sfidando la ghiaia quando la vita ha sferrato i suoi colpi più crudeli. Nonostante tutto mai un passo indietro. Insieme a loro mai un passo indietro. Un continuo crescere. Gli strappi sono arrivati insieme a quelli della pelle, i buchi non hanno scalfito nulla tra voi, anzi, ne hanno arricchito di fascino il profilo. Sabbia e vento, mai un lamento, ti hanno sorretto, sopratutto non si sono fatte mai mancare, non hanno tradito mai, non hanno fatto male mai. A riposo solo quando tu hai deciso di fermarti: loro avrebbero continuato finchè avresti voluto. Hanno assorbito gioia e dolore, hanno appreso lacrime, hanno asciugato sudore destinato al catrame. Se provi a contare quello che si sono tenute dentro perderesti presto il filo di un discorso forse mai iniziato. La vita la chiudi li, la stringi forte tra i lacci, la fai stare comoda, la calpesti un pò per darle quell’aria vissuta, vissuta davvero, tra le suole e i cieli che ti hanno visto passare. Puzzano tremendamente di te, del tuo sudore, della tua pelle, di disinfettante e di città. Vuoi provare a camminare nelle mie scarpe un giorno? Tu dammi le tue e facciamo a scambio di vita. Poi me le ridai non riesco a farne a meno.

Annunci