Ti aspetto e non arrivi. A volte sembra che non ti vada proprio di arrivare. Non ti passa nemmeno per la testa di venire qua. Magari non è il momento. Capisco. Si dai capisco. So che ci vuole tempo e pazienza. So che appena mi volto e per un secondo smetto di pensare a quando arriverai e a come sarai mi cadrai tra le braccia. E’ la curiosità che mi uccide. Ti aspetto e non arrivi mai. Sai, detto sinceramente. A volte mi stanco di aspettarti e non ti aspetto più. Semplice.

A volte invece mi sento un pò in colpa. Si perchè ti ho confusa con un’altra. Poi una volta tipo credevo che fossi tu davvero. Invece no. Poi ho detto: “basta non aspetto più” e me ne sono andato da solo. Magari un cenno potevi farmelo. Mi hai fatto andare via così. Ogni tanto però spiavo le mie spalle. Giusto per vedere se mi avresti fatto una sorpresa. Non me l’hai fatta. Ti sei travestita da un’altra. Hai preso poi sembianze strane tipo di sostanze strane. Ti ho cercata così forte da farmi male agli occhi. Da appannarmi la vista, la vita e da fermarmi il petto.

Ho provato a scriverci canzoni. Ma fanno schifo. Mi annoiano. Chissà poi dove sei. Dove sei? Figuriamoci se mi rispondi. Fosse facile. Secondo me non lo sai nemmeno tu quando arrivi. Non lo fai apposta. Forse forse, se scrivo di questo, è perchè adesso di te avrei bisogno. Sai sono giorni strani. Letto, scrivania, letto, sala prove. mi stringo nelle mie felpe che sanno sempre un pò di me. Ma di te mai. Sarebbe bello giocare a confondersi i profumi.

Niente tutto qua. Io ci tengo ad aspettarti, tu però, se puoi, non tardare. Fammi sapere di che colore hai i capelli e se porti gli occhiali oppure no. Fammi sapere cosa pensi del cielo e come fai a vivere. ok? Fammi sapere che a me interessa.

Ciao.

Annunci